GPEM_rettangoli01

 

GPEM è la piattaforma GIS in cloud per redigere il Piano di Safety di eventi e manifestazioni ed è stata impiegata per la prima volta per la festa delle Frecce Tricolori a Terracina il 22 e 23 settembre 2017.

map_TERRACINA

Cos’è un piano di Safety?

Dopo i tristi eventi di Piazza S. Carlo a Torino, che hanno provocato oltre 1.400 feriti, e il diffondersi di attentati in Europa, le nostre Istituzioni hanno emanato una normativa specifica in materia di Safety.

  • Circolare del Capo della Polizia n 555/0001991/2017/1 del 7/6/2017
  • Circolare del Capo Dipartimento dei Vigli del Fuoco n. 11464 del 19/6/2017
  • Circolare del Capo Gabinetto del Ministero dell’Interno n. 11001/110(10) del 28/7/2017
  • Circolare del Capo Gabinetto del Ministero dell’Interno n. 11001/1/110(10) del 18/7/2018

Questi documenti “hanno fatto emergere l’esigenza di affrontare il tema della “gestione” delle manifestazioni, in un’ottica di sicurezza integrata, in cui assumono identico rilievo tanto i profili della security quanto quelli della safety.
L’adozione di misure di sicurezza adeguate allo svolgimento di un evento, pur in un quadro di riferimenti normativi e tecnici puntuali, richiede, come sottolineato dalle richiamate circolari, l’individuazione delle c.d. “vulnerabilità” – che possono essere le più diverse, tali cioè da sottrarsi ad ogni possibile catalogazione e da imporre l’adozione di cautele e precauzioni differenti – e dunque un “approccio flessibile” alla gestione della sicurezza dell’evento.
Tale circostanza pone quindi in evidenza la necessità di un’attenta e condivisa valutazione dell’evento e delle sue vulnerabilità che non deve essere ispirata a logiche astratte e all’acritica applicazione di rigidi schemi di riferimento, bensì ricondotta a un’analisi di contesto del rischio che tenga conto, in concreto, dell’effettiva esigenza di un rafforzamento delle misure di sicurezza rispetto a quelle ordinariamente messe in campo”.