Delibera Regione Lazio dell’11/12/2018 n. 795 – Protezione dei minori nella pianificazione di emergenza comunale

La delibera in oggetto tutela la popolazione minorile durante una fase emergenziale e dispone che entro il 31/12/2019 tutti i Comuni procedano all’integrazione del proprio Piano di Emergenza Comunale con l’inserimento delle indicazioni operative dedicate alla protezione dei minori nella pianificazione di emergenza comunale.

SPI, attraverso GPEC installato in decine e decine di comuni, dispone già di tutto quanto necessario per completare i Piani di Emergenza in modo semplice e rapidissimo con la collaborazione delle organizzazioni dedicate all’infanzia nel pieno rispetto della nuova delibera, nonché fornire elaborati cartografici su una unica mappa georeferenziata.

 

Digitalizzare l’intero PEC e far fare un salto di qualità alla gestione delle emergenze innalzando la resilienza del Comune ora costa veramente poco.

 

Scarica il testo della delibera: DGR n. 795 11 dicembre 2018

Volontari di protezione civile e attivazione dei benefici di legge (art. 9 e 10 ex DPR 194/2001)

Nella Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 novembre 2012 “Indirizzi operativi volti ad assicurare l’unitaria partecipazione delle organizzazioni di volontariato all’attività di protezione civile” (pubblicata sulla G.U. del 1° febbraio 2013http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_prov.wp?toptab=2&contentId=LEG37466#top-content) sono state introdotte alcune importanti disposizioni relative all’impiego dei Volontari di Protezione Civile.

Se un Comune viene interessato da “Eventi a rilevante impatto locale” (par. 2.3.1) – non ricadenti nelle altre categorie di Rischio – si potrà attivare il Piano di Protezione Civile, istituire temporaneamente il C.O.C. e impiegare le Organizzazioni di Volontari nella gestione dell’evento come supporto per lo svolgimento dei  compiti previsti dal Piano, purché gli eventi stessi siano individuati come scenari all’interno del PEC.

Questa condizione costituisce il presupposto fondamentale ed imprescindibile per l’eventuale concessione dei benefici previsti dalla legge (art. 9 e 10 ex DPR 194/2001 – http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_prov.wp?contentId=LEG20554).